LUNA IN ESTATE E GIORNI AMANTI

  • maggio 15, 2020

Pham The My è un caso eccezionalmente raro nell’industria musicale vietnamita, sia prima che dopo il 1975. È un musicista comunista vietnamita, ma le sue canzoni sono ampiamente cantate da cantanti di soldati nazionali. livelli, se non veramente ben compresi, quelle canzoni sono facilmente scritte per errore nella Repubblica del Vietnam. Di conseguenza, alcune delle sue famose canzoni sono state ufficialmente autorizzate e cantate ovunque: “La rosa sulla sua camicia”, “I fiori stanno ancora sbocciando nella patria” … sono autorizzati a cantare, come ad esempio: “Luna nelle strade” e “Cari vecchi tempi”.

Sia “Moon in the Streets” che “Dear Past Days” meritano di essere elencati come i migliori brani d’oro nel sud prima del 1975. Un sacco di famosi cantanti nel sud quel giorno, e Al momento all’estero, presenta ancora queste 2 canzoni: Duy Khanh, Giang Tu, Tuan Vu, in seguito Bang Bang, Dan Nguyen, Truong Vu, Nhu Quynh …

La canzone “Moon on the street” ha frasi molto belle, ma deve avere un’anima delicata, amare la patria, toccata dai tempi, l’autore può scrivere

Un sottile ingresso a casa sua, la Royal Poinciana
Amante della camicia blu
Bel pomeriggio sole patria
O triste musica notturna

bene

La luce della luna sta per svanire sulla strada
Bene ho rotto
Tornerò domani
Regali per me ricordava di aver copiato la poesia

Ma su questa nota, parliamo principalmente di “Dear Old Days”. Questa canzone, secondo me, deve ascoltare Duy Khanh cantare per vedere la bellezza e la tristezza della tempesta della guerra di tempesta, ciò che rimane della nostalgia, ci saranno solo bellissimi ricordi dei pacifici vecchi tempi, cordiale. In particolare, le frasi

Ho sentito che è crollato allo stop shop in passato
Bevi acqua di cocco o lacrime a casa

Ogni volta che ascolto, mi gonfio il cuore.

La cosa speciale, “Dear old days”, era in origine una poesia di suo fratello musicista – il poeta Pham Ho, poi radunata nel Nord. Dopo che Pham Ho scrisse la poesia, nel sud, Phạm Thế Mỹ pubblicò anche una canzone con lo stesso nome, ma i testi erano più umani e più emotivamente piacevoli, sebbene il contenuto principale riguardasse “giorni”. vecchio”. Beh, solo a parlarne, parlare troppo a lungo si è diffuso attraverso la politica …

La poesia di Pham Ho:

Gli ho già sparato
Cari vecchi tempi
Non riesco a fermare la mia mano
Cari vecchi tempi
Deve averlo dimenticato
Per quanto mi riguarda, ricordo:
Vasto villaggio di mare di riso
Rugiada del mattino ed erba di zucchero bianco
I miei due figli
Quaderni pubblici
Vestiti stropicciati sonno
Passi paralleli a piedi nudi
La mamma spremeva sacchi di riso e pezzi di ricambio
Spalline rotte con cappello largo
In una scatola di fiammiferi che tiene un cricket
Quei bei vecchi tempi
Non riunirli un giorno domani
Ha lasciato il villaggio per diversi anni
Sono triste Sono arrabbiato
Incontralo stasera
Gli ho già sparato
Cari vecchi tempi
Non riesco a fermare la mia mano
Il suo corpo giaceva sul bordo del campo
Non era vecchio
Abbassai lo sguardo sul suo viso
Scusa per la sua infanzia.

Testi con lo stesso nome da Pham The My:

Cari vecchi tempi, ha inviato a chi
La leggera brezza primaverile ha scosso gli alberi
Ha camminato con me piccoli vestiti sonno rughe
Alla ricerca di un uccello storno ora ricordi ancora?

Cari vecchi tempi, ti preghiamo di rispedirlo a chiunque
La luna autunnale si arrampicava su verdi alberi di cocco
Lui e io andammo a dormire e ci sedemmo sulla veranda
Nello stormo di uccelli bianchi salvia una dolce fata gentile

Di notte, sdraiati, ascoltando il colpo di pistola in mezzo alla foresta, a cascata, hai menzionato il mio nome?
La notte di notte guardando la luna chiara collina bianca fiorisce, la sua vita è divertente?
L’ultima volta lo trovi rapidamente dove
Sono tornato nel piccolo villaggio ora la vecchia barca
Sentendo che sei crollato
Fermati nel vecchio negozio
Bevi acqua di cocco o lacrime a casa

Le vecchie strade non possono fare a meno di dimenticarle
Per favore, chiama il tuo nome tra le stelle
Ora dorme sdraiato ascoltando il fuoco delle armi
Come ricordava, rancido rancido rancido
Cari vecchi tempi, per favore legami al futuro
Non ho niente per me Non ho niente per te
Solo piccoli uomini armati tra la foresta profonda uccidono i nemici
Cari vecchi tempi, ti preghiamo di rispedirmi

Nota anche se non correlata, è la canzone “Golden Silk Dress”, molto famosa attraverso il canto di Khanh Ly

Domani vengo, per favore, indossa una seta gialla, ascoltami, ricorda.
La sua terra natale, bisognosa di amore umano, bisognosa di un sorriso
Dai l’anima al riposo

È anche una canzone umana, composta dal musicista Pham The My per dare a Ha Thanh, perché una volta, quando lo visitava nel suo letto d’ospedale, Ha Thanh indossava una camicia di seta gialla.

3 dischi musicali per i giorni di pioggia

  • febbraio 6, 2020

1. AL MARTINO – BAMBINA DADDY PARTY
Al Martino era un noto cantante negli anni ’50 e ’60, tuttavia era meglio conosciuto per il suo ruolo di Johnny Fontane nel classico film di Dad Clown. È anche uno dei cantanti maschili di maggior successo nella comunità italoamericana.

Questo disco l’ho comprato solo per il nome: Daddy’s Little Girl. E in effetti non mi delude. La canzone principale con lo stesso nome dell’album sembra molto toccante, piena di amore padre e figlio. Le altre canzoni dell’album sono anche molto facili da ascoltare canzoni pop. In generale, Daddy’s Little Girl ha una colonna sonora davvero unica degli album degli anni ’60, quando canzoni con testi estremamente romantici vengono riprodotte sullo sfondo di musica jazz lenta.

Dischi come questi sono ottimi per l’ascolto dopo una dura e faticosa giornata di lavoro. La sensazione rilassante mi dà abbastanza. 4/5 per questo record.

2. DIAMANTE DEL NEIL – BELLO RUMORE
In un’intervista rilasciata di recente alla rivista Q, Neil Diamond ha rivelato di aver scritto la canzone Beautiful Noise solo per convincere il chitarrista e cantautore della band Robbie Robertson a essere il produttore di questo album. . Sulla copertina dell’album sono riportate le parole prodotte da Robbie Robertson. Pochissimi album lasciano il produttore in una posizione così accattivante e lussuosa, che certamente mostra alcune aspettative di Neil per Robbie Robertson.

Neil vuole collaborare con Robbie per un motivo. Negli anni successivi della sua carriera, Neil tendeva ad essere più incline al rock rispetto al genere Adult Contemporary che perseguiva da molto tempo, e in quel momento, Robbie era il nome più appropriato. Tuttavia, Beautiful Noise non è del tutto pesante nel rock, ci sono ancora molte canzoni che sono fedeli al marchio Neil Diamond: canzoni pop pop leggere, inni melodiosi o facile ascolto / jazz / R&B.

In generale, rispetto agli album al picco di Neil Diamond, non vedo questo album in particolare, quindi per favore prenditi il ​​tempo di votare 3/5.

3. MARGO SMITH – NON Rompere il cuore che ti ama
Non spezzare il cuore che ti ama è una canzone composta da Benny Davis e Ted Murry. C’erano due versioni di copertina di grande successo di questa canzone, una di Connie Francis nel genere pop nel 1962, una di Margo Smith nel genere country alla fine degli anni 1970. Avendo ascoltato entrambi, mi piace una versione di Margo Smith. Questa canzone è anche il nome dell’unico album di Margo Smith che ho.

Nel complesso, questo album oltre alla canzone menzionata sopra, insieme a It Only Hurts a Little While, il resto non è molto importante. Non spezzare il cuore che ti ama nel mezzo della canzone c’è un sassofono, creando un’atmosfera piuttosto triste e strana per la canzone. A parte questo, il resto delle canzoni sono proprio come le tradizionali canzoni country: archi morbidi, melodie luminose.

Un album posso ascoltare solo una buona canzone, una ok, quindi voto 3/5.

Probabilmente il disco più raro che abbia mai avuto

  • novembre 18, 2019

Questo è probabilmente uno dei dischi più rari mai esistiti, e non importa quanto sia interessato l’ascoltatore, non può essere acquistato. Perché questa è l’unica registrazione di The Quarrymen, il precursore del leggendario The Beatles, ora di proprietà di Sir Paul McCartney.

La storia inizia nel 1956, quando un gruppo di studenti delle scuole superiori della Quarry Bank School (Liverpool) decide di formare una band chiamata The Quarrymen. Il primo membro della band, nientemeno che John Lennon, in seguito ha aggiunto Paul McCartney, George Harrison, Colin Hanton (batteria) e John Duff Lowe (pianoforte).

Il gruppo di giovani ha preso le prime lezioni di musica dalla madre di John, Julia Lennon, inizialmente suonando il banjo. Dopo che il gruppo decise di suonare una musica chiamata skiffle – che combina jazz, blu, folk e root.

Il 12 luglio 1958, il gruppo iniziò a sentirsi abbastanza sicuro e aveva abbastanza soldi da salvare per registrare il loro primo disco. Sono andati allo studio privato Sound Record Services di Phillips nella stessa città per registrare. Il prezzo da pagare, l’attuale valore nominale è di circa 22 dollari, diviso tra 5 persone.

Hanno registrato 78 dischi in vinile, una canzone per lato. That A face is “That’t be the day” di Buddy Holly e Jerry Allison usciti un anno prima. The B side è la prima canzone composta dai membri: “In Spite of All the Danger” scritta da McCartney e Harrison. Come raccontò McCartney, la canzone fu fortemente influenzata da Elvis Presley.

Dopo aver rilasciato questo singolo disco, ogni membro ha conservato il disco per una settimana, quindi lo ha prestato a un amico. Il disco andò perso fino al 1981 quando Lowe decise di cederlo a McCartney per un importo non divulgato.

McCartney è attualmente l’unico proprietario del disco. E questo disco è anche il raro che non è consentito vendere sul più grande negozio di vinile di Internet: discogs, perché admin dice: l’unica persona che può vendere questo è McCartney, e io mai Ora pensa che lo venderà.

PRETEND YOU’RE HAPPY WHEN YOU’RE BLUE

  • novembre 4, 2019

Fidati di me. In passato non gli era mai piaciuto ascoltare e quasi mai ascoltato jazz. E ha anche deciso che non avrebbe mai lasciato, anche se solo la parte più piccola, la capacità del disco rigido per ospitare questa musica spiacevole.

Tutto è cambiato fino a quando l’altoparlante del suo computer (che era stato in uso per 7 anni) è stato rotto. Non so quale vecchio abbia inventato il piccolo auricolare, ma grazie, dal profondo del mio cuore. Grazie a ciò, ha potuto ascoltare la musica. Certo, non voglio essere sordo perché ascolto Rock con le cuffie, sì. Per alcune generazioni, il suo Rock non era Heavy, Thrash Metal era Death, Black. Questo è il morto.

Pertanto, lui – con il desiderio di preservare nel modo più completo il prodotto superiore di Dio (era se stesso), doveva trovare una musica leggera da ascoltare. Era già in età pre-adolescente, quindi ovviamente non ha ascoltato il teen-pop.

Quindi, ha scelto di ascoltare Jazz. Semplice come quella.

Appena iniziato ad ascoltare il Jazz, senza una mano morbida e una voce morbida accanto all’orecchio, nel mezzo di questo fascino, le povere pecore solitarie come lui doveva solo chiedere al suo vecchio amico Google. Corrompendolo per un po ‘, andò avanti e indietro solo per un po’, chiuse gli occhi e si arrese al nome di Nat King Cole.

Quindi hai una serie di canzoni di Nat King Cole. Se una ragazza vuole chiederle come può ottenerla, passa quel tempo a sua madre per comprare il sale iodato da mangiare.

Nell’elenco delle canzoni, la canzone che ha notato di più è la canzone Pretend. Solo perché è musica triste, attraverso ogni pagina, ogni parola del confine meridionale, del sole occidentale di Haruki Murakami. Sebbene non gli piacessero le storie giapponesi, continuava a leggere un bel po ‘del suo lavoro. Questa storia è più breve e più facile da leggere rispetto alla NaUy Forest o alle tortuose Chronicling Chronicles. È più realistico, ma non mancano i minuti improvvisati, molto piccoli, molto leggeri, come una musica jazz soft suonata mentre le persone sono ubriache con un cocktail.

Le sue composizioni preferite sono John Denver

  • ottobre 22, 2019

Questo è l’unico album di John Denver che mi piace finora. When Back Home Again, John Denver è all’apice della reputazione e ha raggiunto la maturità del talento. Molte delle canzoni di questo album sono diventate un successo nella sua carriera. Questo potrebbe essere uno degli album folk / pop più popolari e popolari degli anni ’70.

Back Home Again è molto “brillante”, brillante nel senso di essere una vita fresca e amorevole. In questo album, John ha suonato una musica indaffarata con tempo abbastanza rapidamente, parole generose, tono naturale e talvolta cattivo, divertente.

La title track dell’album Back Home Again è come una versione country presa dalla bocca di un cowboy in campagna, il nonno Feather Bed è una storia divertente raccontata dalla bocca dei ragazzi, grazie a Dio sono un ragazzo di campagna pieno di divertimento. La più speciale è la canzone di Annie – una canzone scritta per sua moglie, scritta in uno stile sorridente ma senza mancanza di romanticismo.

Una caratteristica speciale dell’album è il testo dietro l’orchestra. Molte canzoni, John Denver suona la chitarra a 6 corde, supportata da una varietà di strumenti: dal banjo, al mandolino, alle percussioni, al clarinetto … Questo rende l’album che non si annoia facilmente. in questi album folk / pop.

Ci sono canzoni in questo album che mi piacciono e che voglio ascoltare ancora e ancora. Personalmente valuto questo record 5/5.

Neil Diamond: un po ‘di polvere e agenti atmosferici

  • ottobre 1, 2019

Il disco della Holy Moly va oltre la mia immaginazione. Il problema con un ragazzo a cui non piacciono i film è che gli manca la possibilità di ascoltare molte fantastiche colonne sonore, perché spesso se non guardi i film, raramente adori la colonna sonora. Qualcosa come ascoltare una canzone, associarla a una scena di un film sarà molto più piacevole. Jonathan Livingston Seagull, per fortuna, è l’eccezione.

Penso che questo sia uno dei migliori dischi di Neil Diamond. Dall’immagine di copertina, un uomo seduto da solo al tramonto, lontano è il sole cremisi che tramonta lentamente all’orizzonte, all’angolo c’è un gabbiano in volo da solo. Basta la foto di copertina per sentire una tristezza negli occhi.

In questo album, Neil si è trasformato nel personaggio. Trascorrere del tempo leggendo le prime frasi introdotte all’inizio di ogni canzone può immaginare la storia. Una caratteristica speciale di questo album è che tutto non ruota solo attorno a Neil. Ciò significa che Neil ha solo una parte nel ruolo del narratore, il resto è musica. Apprezziamo molto il direttore musicale Tom Catalano e l’arrangiatore, il direttore d’orchestra e l’orchestra Lee Holdridge, che creano una grande storia musicale, con ogni nota, ogni melodia, quando quindi stare da solo come una musica di piano classica di Bach o Beethoven, quando si fonde e contribuisce a sostenere la voce liscia come se volesse fondere tutto di Neil.

Ancora una volta, un ottimo disco, penso 5/5.

Hanoi nei giorni di pioggia …

  • settembre 30, 2019

Hanoi – il nome risuona solo con l’odore dell’emozione, solo leggere la poesia mi fa stare bene, figuriamoci il gentile e fervente Hanoi che risuona in ogni nota. Per decenni, non è noto quante canzoni siano state scritte e quanti album siano stati scritti su di loro. È difficile per qualcuno rispondere alla domanda: quale album è il migliore per Hanoi? Ma se dicono che l’album è il più popolare, sicuramente nessun album riuscirà a superare “Hanoi, la stagione delle piogge”, l’album è stato pubblicato nel 1996, cioè circa 20 anni fa.

Quell’album risuonò oggi in tutto il paese, in tutte e 3 le regioni, tutti i formati come cassette, VHS o CD erano tutti esauriti. Questo album è uno dei primi album vietnamiti realizzati negli Stati Uniti, dopo essere stato ristampato innumerevoli volte in Vietnam, e dopo quasi due decenni fa ancora così caldo che la gente ha recentemente deciso di pubblicare dischi in vinile. di questo album (più alcune nuove canzoni).

Qui, vorrei parlare dell’album del 1996 – l’album su Hanoi che ho amato per molto tempo, sin da quando mi sono innamorato della prima ragazza di Hanoi …

Prima di tutto, parliamo dell’uscita di questo album. All’inizio degli anni ’90, l’industria della musica vietnamita era cupa dell’aspetto e del silenzio di una serie di cantanti famosi, come Thanh Lan nel sud o Le Quyen (regina della musica leggera negli anni ’80) con Ai. Vân è al nord. Non è stato fino a pochi anni dopo, quando il movimento della musica si è rafforzato con la comparsa di potenziali cantanti: la band di Phuong Dong con la coppia di Quoc Trung e Thanh Lam; Hoa Sua band con giovani talenti per brillare My Linh; Banda in bianco e nero con il duetto Phuong Thao – Ngoc Le … allora l’industria musicale vietnamita ha progressivamente prosperato e prosperato.

Negli anni successivi, anni molto brillanti nell’industria della musica leggera del Vietnam, per passare direttamente al 1996, l’anno dell’uscita dell’album di cui sto parlando qui.

Il 1996 è stato uno degli anni d’oro dell’industria musicale vietnamita, quando il “Young Music Center” – che era famoso come la serie “Rain and Dust” – doveva sapere a chi ama la musica d’oro nel sud quel giorno. , ha deciso di invitare quasi tutti i cantanti più famosi del tempo a realizzare l’album. E quella che poi è diventata storia. “Hanoi nella stagione delle piogge” è diventato un album che ha registrato un record di vendite.

L’album è così popolare che ci sono molte canzoni in allegato al nome del cantante che lo mostra sempre, in seguito è difficile trovare qualcuno che possa esibirsi attraverso di esso. Può fare riferimento a quanto segue …

My Linh con “Hanoi night windy” e “My sister” – 2 canzoni sono musica nel film e nel teatro. Mia Linh canta “Mia sorella” così bene che in seguito le parole “Mia sorella, il fiore del fiore di riso …” è ciò che la gente pensa della voce di Mia Linh.

“Hanoi, la stagione delle piogge”, aveva già mostrato il cantante Thanh Tam, ma risuonò ed esplose solo attraverso la voce di Cam Van.

O la canzone “Afternoon of Tây Hồ” con la voce dell’artista popolare Lê Dung. Questa canzone non esprime ancora così tanto (sia in seguito la voce piena di Ngoc Anh, sia la voce molto bella e strana di Tung Duong). Ho sentito la voce narrativa, l’uomo triste di Le Dung con la vecchia atmosfera di Hanoi nella poesia.

Altre canzoni dell’album, da “Hoa hoa” associate ai nomi Thanh Lam, “Hanoi e I” dell’artista popolare Trung Duc, o “Lost in the afternoon of Hanoi” con la voce di Thu Ha (Thu Ha galleggiante) la musica di Van Cao e Doan Chuan (non di Tran Thu Ha) … sono tutte meravigliose.

Non so cosa sia successo ad Hanoi in passato, può cambiare molto, forse ancora stare lì, so solo che ogni volta che ascolto questo album, vedo una strana sensazione di un ragazzo nella mia mente. Nam alla prima visita ad Hanoi: bellissima e sorprendentemente bella.

Così veloce, è nuovo …

“Young, Alive And In Love!” non attraente come previsto

  • settembre 2, 2019

“Young, Alive And In Love!” fu la prima volta che Paul Anka si unì alla RCA Victor, un’etichetta discografica forte e molto famosa. Sembra che RCA abbia grandi aspettative per Paul Anka da questo album. A quel tempo, nomi come The Beatles, The Beach Boys o Bob Dylan non erano molto famosi, Elvis Presley ha scalato le classifiche con rock n roll, blues, soft e slow. Quindi non sorprende che RCA Victor abbia voluto che Paul Anka realizzasse un album del genere. Il problema è che Paul Anka in precedenza era solo un idolo per adolescenti che suonava fortemente musica rock n roll, rivolgendosi al genere in cui il mercato è febbrile: il blues richiede una voce calda e maschile. Molte persone pensano che Paul Anka non lo farà. Giovane, vivo e innamorato! ci si aspetta che sia una risposta convincente a quei dubbi dubbi.

Non è difficile ascoltare il suono della disposizione della big band nell’album. RCA Victor fa bene in questo senso. La band che suona dietro Paul è fantastica. Sfortunatamente, la voce di Paul non è così. Paul prese note importanti che non funzionavano e la sensazione era un po ‘carente in profondità. L’album ha un concetto chiaro, diviso in 3 parti, la prima parte delle canzoni sui giovani (giovani), la parte centrale sulla vita (vivo), l’ultima parte è l’amore (amore), abbastanza interessante.

In generale, sono stato un po ‘battuto perché è costato denaro per acquistare questo disco ma non era buono come previsto, ho dovuto dare 3,5 / 5 così.